Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Utilizziamo cookie tecnici per rendere possibile il funzionamento di alcune caratteristiche del sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

A Bordighera vi furono collegamenti radio con valore scientifico di grande rilevanza

Da: http://www.bordighera.net/a-bordighera-vi-furono-collegamenti-radio-con-valore-scientifico-di-grande-rilevanza-n33516

A Bordighera vi furono collegamenti radio con valore scientifico di grande rilevanza

In un nuovo incontro con Eugenio Conte, precursore delle radiotrasmissioni amatoriali a Bordighera e successivamente presidente per dodici anni dell’Associazione Radioamatori Italiani sezione bordigotta, abbiamo ripercorso un periodo di grande attività del gruppo in cui molti erano coinvolti e, su tutto il territorio italiano, le telecomunicazioni amatoriali hanno avuto il loro boom.
Ma l’Associazione non si dilettava solo a comunicazioni per puro divertimento, come accadeva sui ben più diffusi CB, ma si occupava di collegamenti radio con valore scientifico di grande rilevanza. Uno fra questi ha avuto una risonanza di rilievo nazionale ed oltre, raggiungendo attraverso le onde elettromagnetiche modulate confini inaspettati, ben oltre la superfice terrestre, addirittura oltre l’atmosfera.
Leggiamo le parole di Eugenio nel suo appassionato racconto: ”Nella sede dell'Associazione Radioamatori Italiani sezione di Bordighera, fu deciso un'importante evento che ha coinvolto appassionati di tutto il mondo. Furono organizzati due giorni di collegamenti Radio in occasione del lancio in Orbita del satellite: Cassini - Huygens in missione Saturno - Titanio dal 15 ottobre 1997 al 19 novembre 2004, connettendo operatori di ogni continente.
Per quella occasione l'Associazione Radio di Bordighera  montò direttamente nell'Osservatorio Astronomico G.D. Cassini di Perinaldo una potente stazione Radio dalla quale in due giorni si collegarono centinaia di radioamatori per un interscambio di informazioni tecniche. Una QSL, cartolina commemorativa tipica di questo ambiente, fu inviata a tutti i partecipanti del Contest collegatisi, nei giorni 15 e 16 ottobre 1997,con gli operatori Radio di Bordighera.
La Sezione ARI Sezione di Bordighera, era situata in Via Lamboglia al n° 3 al primo piano dell'ex Ospedale, al fondo della Via Romana.
E il destino volle che anche la casella Postale fosse la  n° 3.
Nella sede non più concessa dalla precedente Amministrazione, era anche presente la Scuola per Radioamatori, che comprendeva due lezioni serali alla settimana. Venivano affrontati gli argomenti di Elettronica e Telecomunicazioni necessari al conseguimento della Patente di Operatore Radio.
Patente rilasciata dopo esame al Ministero delle Telecomunicazioni della propria sede Regionale. L'esame consisteva in una prova teorica, una prova pratica, una prova scritta sulle nozioni di Telecomunicazione.
Il corso di Telecomunicazione veniva tenuto dall'allora Presidente Eugenio Conte IK!PCB, mentre il corso di Telegrafia veniva tenuto dal Telegrafista Marino Pastor IK1LBN.
Attualmente della vecchia sede rimane solo una piccola antenna con la quale venivano fatti i collegamenti con la Protezione Civile.
Infatti la sede, per anni è stata sede del C.O.M. Centro Operativo Misto, in collegamento con la Prefettura”.
Anni gloriosi e pioneristici, ricchi di emozionanti avventure. Il telefonino non esisteva, internet era ancora un sogno non sognato. Eppure comunicare con l’altro capo del mondo era possibile, cavalcando l’etere e le sue regole di propagazione impreviste, fornendo emozioni che sono ancora vive nelle parole di chi le racconta e altre importanti iniziative di portata mondiale sono state fatte sempre in quella sede...ne parleremo prossimamente..
Ringrazio IK1PCB Eugenio Conte per la documentazione e il materiali forniti.

Valerio Moschetti

   
   

Soci Online  

   
© A.R.I. Bologna "G. Sinigaglia" Licenza Creative Commons